Mini Maoji sui Navigli, i bao sono la vera sorpresa

Mini Maoji è un localino minuscolo al civico 6 dell’Alzaia Naviglio Pavese a Milano. Davvero piccolissimo ma molto caratteristico. Entrare in questo posto è come catapultarsi direttamente a Pechino senza prendere l’aereo. Tutto l’arredamento parla della Cina. L’atmosfera che si respira è quella tipica delle trattorie cinesi lungo le strade. Le proprietarie del locale stanno piano piano conquistando la città. Questa location è solo l’ultima della lista come misure e come apertura. Esistono infatti già due locali simili: Maoji e Mao Hunan. Se il format funziona perché fermarsi? Ed ecco quindi il più piccolo della serie che propone la stessa cucina degli altri due. Il piatto forte di questo posto? I bao.

I bao

Che cosa sono i bao? Una sorpresa. Una sottospecie di panzerotto ma cotto a vapore. Originario del Nord della Cina, si è diffuso in tutta l’Asia con nomi diversi (gua bao a Taiwan, nikuman in Giappone). All’apparenza sembra un panino ripieno. La pasta del pane però non ricorda minimamente la crosta dorata del nostro. Qui la pasta è bianchissima e quasi traslucida. Dentro ogni sorta di ripieno immaginabile. Dalla carne al pesce, passando per le versioni vegetariane. I bao sono una vera e propria scoperta. Sono piccolini, pratici da mangiare anche to go. Non stupisce che questa specialità etnica stia conquistando il mondo occidentale dello street food.

Le scelte del menù

Tra le farcitura più amate ci sono manzo sfilacciato, semi di sesamo e salse alle erbe, l’anatra e il pollo fritto. Restando in tema di carne perché non assaggiare il maiale sfilacciato, granella di nocciole, salsa agrodolce ed erba cipollina. Questo è il Bao Maoji, il loro piatto più richiesto, a 3.50 euro. Ma anche trippa brasata e fumetto di spezie ha un suo perché. Ci sono poi le proposte col pesce come baccalà mantecato , coriandolo e cipolla caramellata. O polpettine di gamberi, salsa rosa e salsa agli agrumi. Anche i vegetariani hanno una scelta. Tofu, misto di funghi cinesi e salsa di soia ma anche melanzane grigliate.

Il ristorante offre anche una selezione di spiedini di carne. Ravioli, a scelta tra anatra, pollo e maiale. Gli involtini di gamberi e le melanzane alla piastra. Il tutto servito sempre in dimensione da street food.

Il locale

Il locale è strutturato per esser un self service. Quindi personale gentilissimo e prezzi davvero contenuti. Adatto a spuntini veloci, pause pranzo o aperitivi easy con gli amici. Il ristorante ha davvero pochissimi posti a sedere all’interno. L’ambiente risulta più ampio con la bella stagione e la conseguente aggiunta di tavolini all’esterno.

Come raggiungerlo

La zona, proprio di fronte alla Darsena, non è molto praticabile se pensate di raggiungere il posto in auto. Traffico e difficoltà di parcheggio sono sempre presenti. Meglio scegliere la metro linea verde. Scesi alla fermata di Porta Genova potrete quindi godervi il paesaggio e una salutare passeggiatina di 5 minuti prima di incontrare il il locale. Una volta giunti sul posto non vi resterà che farvi catturare dall’atmosfera orientale. Sapori, odori e gusti tutti da provare. Per un’esperienza travolgente che supera i confini spaziali. Davvero un pezzo di Cina nella nostra bella Milano.

Aperto dal martedì alla domenica dalle 12:30 alle 23:30.

INDIRIZZO: Alzaia Naviglio Pavese 6

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.