Milano salute, nelle farmacie arriva la diagnostica

Nelle farmacie di Milano arrivano i servizi di diagnostica leggera. E’ questo l’obiettivo della collaborazione tra LloydsFarmacia, gruppo Admenta Italia, e Chorafarma che, con il progetto Medicorner, svilupperà un modello di assistenza sanitaria integrata, attraverso un presidio di sanità leggera (diagnostica, assistenza infermieristica, analisi) all’interno delle farmacie.

Il servizio di diagnostica leggera in telemedicina riguarderà diversi ambiti: dalla cardiologia al respiratorio, con esami come elettrocardiogramma e spirometria. L’iniziativa è in linea con il piano di politiche per la cultura della salute promosso dall’assessorato alle politiche sociali, salute e diritti del Comune di Milano.

L’assessore alle politiche sociali e salute, Pierfrancesco Majorino, ha evidenziato: “Con questa iniziativa creiamo nuovi presidi per la salute. La farmacia rappresenta da sempre un punto di riferimento per la cittadinanza”. Il progetto Medicorner sarà attivo in 8 dei 9 Municipi della città.

Medicorner è un progetto creato per essere modulato in diversi contesti (primo tra tutti la farmacia) attraverso la realizzazione di uno spazio ambulatoriale, presidiato da personale sanitario qualificato, e attraverso la fornitura di un allacciamento alla piattaforma IT Medicorner, per garantire qualità nella refertazione. Il progetto Medicorner sarà attivato in 12 farmacie del gruppo LloydsFarmacia, dislocate in 8 dei 9 municipi del capoluogo lombardo. Ma in tutte le farmacie milanesi del gruppo (85 esercizi) sarà possibile prenotare un appuntamento presso la struttura dotata di Medicorner più vicina, dove i cittadini potranno svolgere un’ampia serie di prestazioni di sanità leggera (soprattutto di tipo diagnostico e infermieristico), evitando lunghi tempi di attesa e viaggi per raggiungere altre strutture sanitarie pubbliche.

LEGGI ANCHE: Dove fare il vaccino meningite a Milano

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*