Kanpai, osteria giapponese a Milano senza sushi

Condividi su Facebook

Il japanese food è sicuramente una delle scelte culinarie più amate. Dopo i tantissimi ristoranti giapponesi sorti ovunque in giro per la città, dai più rinomati e stellati ai più popolari All You Can It, di recente ha aperto una vera Yazakai, il Kanpai.

La vera trattoria Giapponese a Milano

Non siamo a Tokio e in nessun’altra cittadina giapponese. Siamo a Milano, zona Porta Venezia, in via Melzo, al 12. A questo indirizzo, lo scorso gennaio, ha aperto Kanpai. Kanpai è un ristorante diverso dai soliti ristoranti giapponesi. Diverso per stile, diverso per scelte culinarie. Questo ristorante porta in Italia le vere Yazakai giapponesi. Le Yazakai in Giappone sono quei luoghi che qua da noi potrebbero essere le trattorie. Il modo di concepire, preparare e servire il cibo è più semplice. Risponde ad una domanda meno elaborata. Le Yazakai asiatiche sono aperte solo alla sera. Ci si va all’uscita dal lavoro, per un drink, un sakè, uno spuntino leggero.

Kanpai, la cucina

Ovviamente il concetto è quello della Yazakai ma il risultato finale è un mix di cultura, design e ricercatezza. Lo chef è il già conosciuto Jung. Nel menù non troviamo sushi ma proposte differenti. Lo chef abbandona quasi completamente il crudo e passa ad altre tecniche di preparazione. Fermentazione e marinatura ad esempio, ma anche fritture, cotture a bassa temperatura e alla griglia. Per quanto riguarda le materie prime pesce, carne e verdure, salse home made, il tutto servito secondo le ricette tradizionali giapponesi riviste dallo chef in modo contemporaneo e mai banale.

 

Kampai, i drink e il sakè

Altro punto forte di Kanpai e la sua scelta di cocktails, accompagnata da una variegata scelta di sakè, whisky, gin e vini, italiani e stranieri. La mixology propone idee stravaganti e audaci. Il barman Samuele Lissoni che ci regala una carta di drink dai profumi e sapori orientali. Esperienze da gustare come aperitivo, durante la cena o dopo.

 

Kanpai, il design

Il locale ci porta un pò di quella che è la caotica e affollatissima Tokio usando come veicolatori di situazioni e ambienti l’arte contemporanea e il design. Nella prima sala i curiosi amanti della tradizione giapponese vengono accolti da un grande bancone. Un pub in stile asiatico molto chic. Materiali grezzi e duri si fondono con altri più naturali e leggeri. Metallo e bambù si uniscono e ci danno un immagine più urbana e contemporanea del Giappone allontanadoci dalla visione stereotipata. Nella seconda sala un grande murales con istallazioni video dell’artista Alessandro di Vicino, in arte Gaudio. La rappresentazione ci porta ancora una volta fra le coloratissime vie della metropoli asiatica. Nell’ultima sala delle lanterne scendono dal tetto. Simbolo del Giappone e delle stesse Yazakai che le vedevano riprodotte nelle loro insegne. Il bagno riproduce la Yamanoto Line, la linea metropolitana circolare di Tokio.

 

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Condividi su Facebook

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.