A Giugno ai tornelli della metro con la carta di credito

Condividi su Facebook
metro e carta di credito

A partire dal mese di Giugno ai tornelli della metro di Milano il biglietto si comprerà con la carta di credito. Scopriamo insieme quali saranno le novità e le anticipazioni fornite da Atm. Con l’arrivo dell’estate in città si potrà pagare il biglietto della metro semplicemente appoggiando la propria carta di credito al tornello.

La voce circolava da diverso tempo, ma solamente ieri il direttore generale di Atm, Arrigo Giana, ha fatto conoscere il mese di inizio, appunto quello di Giugno. Ecco cosa ha dichiarato in seguito alla riunione della commissione comunale Mobilità. “La carta di credito si potrà utilizzare su tutte le linee della metropolitana. All’inizio in ogni stazione, ci sarà un solo tornello dotato del software per la lettura della carta.” 

Quindi inizialmente si tratterà di un progetto sperimentale che sarà erogato da Banca Intesa San Paolo, che riceverà una commissione del 4,3% per ogni transazione effettuata, transazione, è bene specificarlo, a carico di Atm. Dopo un anno la percentuale verrà nuovamente rinegoziata, in base al numero delle transazioni effettuate. Il progetto di andare ai tornelli della metro con la carta di credito, nasce per cercare, ancora una volta, di trovare una soluzione per tutti coloro che non acquistano il biglietto.

Secondo gli ultimi dati, nel 2017 sono state effettuate ben 220 mila multe, il 12% in più rispetto all’anno precedente e nel solo trimestre del 2018 i dati sono in netta crescita. Ed in concomitanza con la sperimentazione della carta di credito, è arrivata anche la proroga del contratto di servizio tra Comune di Milano ed Atm.

Ma molti altri saranno i servizi per migliorare la mobilità e l’ambiente, e già si parla di rivoluzione Atm. E’ infatti previsto un maggior numero di chilometri di servizio, più controlli, maggior investimenti per tram e bus elettrici, l’utilizzo di sempre più tecnologia per l’acquisto dei biglietti tramite sms ed app, ma anche un maggior rispetto dell’ambiente grazie ad un minor utilizzo di gasolio.

Ma nonostante i buoni propositi e le tante idee, anche le polemiche sono arrivate. In città è possibile ormai da diverso tempo, acquistare il biglietto tramite una app scaricabile sul proprio smartphone. Nel momento in cui l’acquisto viene concluso, sullo schermo del telefonino appare un QRCode, per accedere alla metro e che ha la stessa valenza del normale biglietto. Peccato che i dispositivi ai tornelli non leggano bene questi codici a barre, soprattutto in uscita, ed il malcapitato, inevitabilmente, crea una fila dietro di sè, nel tentativo di far leggere il proprio QRCode. Ecco allora che in molti preferiscono il vecchio e sicuro biglietto. Un vero peccato, soprattutto in questi giorni dove a Milano ha preso il via una delle settimane più importanti dell’anno, la Design Week

 

 

 

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Condividi su Facebook

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.