Ex Cinema Maestoso: stop al progetto di riqualificazione

Chiuso nel 2007, il cinema Maestoso era stato costruito nel lontano 1912. Il progetto di riqualificazione prevedeva nuovi negozi e nuovi uffici ma è stato tutto bloccato e ancora non è stato fatto nulla.

Progetto fermo

Il progetto di riqualificazione dell’ex cinema Maestoso prevede, o forse è meglio dire prevedeva, la costruzione di negozi e uffici negli spazi appositamente adibiti. Invece, tutte le previsioni di mesi fa sono ora una vera e propria incognita. I permessi ottenuti per le nuove costruzioni scadono infatti a Maggio del prossimo anno ma ad oggi non sono state fatte bonifiche e non è nemmeno stato comunicato l’inizio dei lavori.

I permessi prevedevano inizialmente tre fasi di lavori: il risanamento conservativo, qualche ristrutturazione e una parte di nuova costruzione.

La storia del Mestoso

Il cinema Maestoso fu costruito più di 100 anni fa, nel lontano 1912. Dopo un po’ di anni di attività, negli anni 70 fu rilevato da Giuseppe Guadagno e fu poi preso in gestione dai suoi eredi i quali sono tutt’ora i proprietari. La chiusura ufficiale avvenne ormai 10 anni fa, nel 2007. Nei suoi anni d’oro, nel periodo in cui le sale cinematografiche erano sulla cresta dell’onda , il cinema Maestoso ospitava fino a 1.800 spettatori paganti ogni sera.

Oggi, purtroppo, versa in stato di totale abbandono come tanti altri spazi che invece potrebbero essere riutilizzati e rinascere al servizio dei cittadini milanesi e non solo.

L’occupazione del collettivo Ri Make

Nel 2013 un curioso episodio segnò la storia di questo vecchi cinema. Un gruppo di giovani ragazzi appartenenti al collettivo Ri Make occuparono la sala del Maestoso e riuscirono addirittura ad organizzare alcune proiezioni. Dopo numerose polemiche e qualche scontro con la polizia, vennero sgomberati e la sala fu liberata.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*